Valnerina in un giorno, cosa vedere e cosa non perdere

Spesso, quando si va in vacanza, non si ha molto tempo a disposizione, ma si vorrebbe comunque vedere quanto più possibile. Per chi parte alla scoperta della splendida Umbria, per esempio, si può suggerire di vedere la Valnerina in un un giorno. Ovviamente non si potrà apprezzare ogni singolo dettaglio di questo splendido territorio attraversato dal fiume Nera,

Valnerina in un giorno, cosa si può vedere

Quello della Valnerina è un territorio ricco di spunti e, certamente, meriterebbe ben più di un giorno per essere scoperto e apprezzato.  Storia, cultura e tradizione si intrecciano tra le cime dei monti Sibillini fino a scivolare giù, a valle, abbracciando la sontuosa cascata delle Marmore e i meravigliosi borghi.

Ma vediamo subito cosa si può vedere della Valnerina in un solo giorno. Una delle principali attrattive di questa zona è sicuramente il Parco Fluviale del Nera. Quando si arriva al suo ingresso si può respirare il profumo del sottobosco e del terreno bagnato. La Cascata delle Marmore, col suo salto di 165 metri, è una meta obbligata.

Sicuramente la cascata è tra le cose che non si devono assolutamente perdere, ma del resto, non c’è bisogno di raccomandarlo perché è la meta preferita da tutti i visitatori della regione. Vale però la pena non solo fermarsi ad ammirare la cascata, ma anche fare una passeggiata nel parco. Dedicare almeno un paio d’ore alla natura e all’aria fresca è di sicuro un buon investimento.

Altra tappa da non perdere è la Basilica di San Pietro di Norcia. Che si sia credenti o meno, non importa, perché l’edificio è di grande interesse artistico e culturale, così come il monastero di Santa Rita da Cascia.  Ci sono diverse chiese che meriterebbero una visita, per l’arte e la storia che vi si respira al loro interno.

Per gli amanti delle lenticchie, poi, il suggerimento è quello di fare un salto al borgo di Castelluccio di Norcia, conosciuto proprio per la produzione di questo legume. Particolarmente affascinante durante l’estate, quando i fiori offrono un vero e proprio spettacolo.

Tra fattorie didattiche e avventura

La Valnerina non è un territorio solo da ammirare, ma anche e soprattutto da vivere. Se chiese e monumenti non fanno per voi e avete un solo giorno a disposizione, allora dovete approfittare delle bellezze del parco avventura Nahar. Qui ci sono percorsi organizzati, per cui assolutamente sicuri sia per adulti che per bambini.

Ponti tibetani, teleferiche, arrampicate, tronchi mobili, per una giornata all’insegna dell’adrenalina e dell’avventura, ma senza correre mai dei rischi. E per i più piccoli c’è la fattoria didattica dove potranno scoprire non soltanto gli animali, ma anche i lavori e i mestieri di un tempo legati alla terra, all’artigianato e alla tradizione.

Il gusto dei piatti locali

Ovviamente un viaggio non è solo scoperta di luoghi, ma anche di sapori. In questa località i possono gustare ottimi piatti come quelli a base dei salumi e formaggi, come il prosciutto di Norcia, ma anche i legumi e l’immancabile tartufo nero.  Da provare i piatti a base di selvaggina, per gli amanti del genere, o i deliziosi dolci ai frutti di bosco.

Insomma, una pausa all’insegna della natura e del relax, ma anche dell’avventura e tutto in una sola giornata!